Chi Siamo

Azienda agricola innovativa  

Paolo Gazzotti nel 2017 ha lasciato la facoltà di Ingegneria per dedicarsi totalmente alla creazione della sua impresa agricola innovativa. Nasce così la fattoria di Pol, il posto che ti immagini quando pensi a una fattoria: maialini che girano liberi, il gallo che canta in realtà un po’ quando vuole, Pol che controlla le piante di peperoni e zucchine con le mani che profumano tutto il giorno di terra.  

Insieme pratichiamo una sorta di yin & yang contadino, lento e paziente. Questa cosa ha risvolti a cascata sui nostri ritmi e su tutto quello che produciamo: se assaggi la nostra verdura scommettiamo che lo senti, tutto questo.

 

 

Paolo Gazzotti IMPIANTI AEROPONICI

Siamo giovani agricoltori in bilico tra due grandi rivoluzioni agricolequella del filo di paglia e quella dell’innovazione tecnologica

Come coltiviamo?

Scoprilo con noi!

Il nostro Manifesto
di agricoltura contadina

L’agricoltura è alla base della vita: riscopri insieme a noi la sua forma più autentica e naturale. Ci sono voluti anni di studi e di ricerca per arrivare a quella che ora è la Fattoria di Pol: in una società consumista e avvezza agli sprechi, noi crediamo con fermezza nella difesa del mondo contadino tradizionale. Proprio per questo motivo ci impegniamo nell’applicazione e nella diffusione dell’agricoltura innovativa e di quella sinergica e rigenerativa, che sono tipologie di coltivazione rispettose dell’ambiente, atte a preservare e a proteggere la natura dai danni derivanti da un’attività intensiva e non consapevole.

È una filosofia che recupera i tradizionali valori del passato, di reciproco rispetto e aiuto tra l’uomo e l’ambiente: si tratta di un’agricoltura contadina senza tempo, nella quale ognuno ricopre un proprio ruolo e lavora in sinergia con gli altri. Acqua, terra, sole, organismi viventi: non più risorse da sfruttare, ma compagni di lavoro e di vita.

1 /
I fondamenti per noi contano

Proprio così: come senza delle solide radici un albero fatica a crescere, allo stesso modo un’attività inconsapevole è destinata al fallimento. Alla base dell’agricoltura contadina ci sono valori come il rispetto, la costanza, il senso di protezione. È importante crederci per poter cogliere i frutti di questo lavoro: noi li difendiamo con orgoglio.

 

2 /
Ci fidiamo della natura

Il nostro mondo è un sistema dotato di omeostasi: quando una componente si danneggia, o viene a mancare, questo cerca di riassestarsi da solo. La natura è molto più intelligente di quanto si possa credere: ci ha consentito di sopravvivere per tutti questi anni, di evolverci e di progredire, perché ora dovremmo cercare di sovrastarla o persino di danneggiarla?

3 /
Ognuno ha il proprio ruolo

Come abbiamo già accennato in precedenza, nella Fattoria di Pol nessuno è assoggettato ad altri, esseri vivente o non che siano. Ognuno lavora a stretto contatto con gli altri, in stretta sinergia: sole, acqua, terra, organismi viventi, mani, contadini… È questo il segreto della bontà dei nostri prodotti.

4 /
Rispettiamo sempre il prossimo

Non è sufficiente rispettare solamente i propri simili, ma bisogna soprattutto rispettare chi è diverso da noi: in primo luogo la natura, che altro non è se non la nostra stessa culla. Noi non aggrediamo il terreno, non lo lavoriamo né lo stressiamo con tecniche di lavorazione invasive: ci limitiamo ad ascoltarlo, a proteggerlo e a coglierne i frutti.

5 /
Lotta ai cambiamenti climatici e al degradamento ambientale

Per noi la Terra è una madre generosa e attenta, che sta gradualmente soffocando a causa di comportamenti inappropriati e cinici. L’agricoltura intensiva è una delle cause più pericolose del surriscaldamento globale e del deterioramento delle varie risorse naturali. Proprio per questo motivo scegliere l’agricoltura sinergica e rigenerativa è una scelta rispettosa tanto nei propri confronti quanto in quelle di tutti gli altri.

6 /
Ortaggi, frutta e verdura
buoni & salutari

“Come quello di una volta”, direbbero i nostri nonni: quando si lavora il terreno con mani sapienti e delicate, senza l’uso di pesticidi o altre sostanze artificiali, il risultato non può che essere autentico e di qualità. Infatti, i nostri prodotti sono buoni e saporiti come se li aveste coltivati nell’orto dietro casa, oltre che salutari.

7 /
Attenzione alla biodiversità

Il mondo è bello perché è vario e in natura possiamo osservare un tripudio di specie, tipologie, colori e forme diverse. È proprio questa biodiversità che dobbiamo tutelare con scrupolosità e attenzione, per far sì che non si trasformi solo in un nostalgico ricordo, in un futuro di plastica. Recuperiamo per questo varietà e semi antichi, che rappresentano le vere unicità del nostro territorio.

8 /
Uno stile di vita più autentico

La filosofia agricoltura in cui crediamo noi non vuole essere precettistica, ma anzi, vuole proporsi come un vero e proprio stile di vita. Una vita autentica, a stretto contatto con l’ambiente e con il mondo: questo atteggiamento gioverà anche all’animo, oltre che al corpo.