Sotto il terreno che tutti vediamo, nascosto da occhi indiscreti, vive un mondo inedito e fervente fatto di un complesso sistema di microrganismi. Microbi, batteri, lombrichi: tutti lavorano in perfetta sinergia con le radici delle piante e contribuiscono alla loro vita e alla loro crescita. Si tratta di un equilibrio molto ricco, fondato su scambi proficui tra i diversi esseri viventi e componenti organiche e minerali. Ognuno ricopre un ruolo specifico: attraverso la fotosintesi clorofilliana le piante producono essudati zuccherini, che vengono poi ridecomposti da microbi e batteri, andando ad arricchire il living soil. Dopodiché il ciclo ricomincia: ogni giorno, centinaia e migliaia di microorganismi si danno da fare per noi, perché la vita sulla Terra possa continuare in tutto il suo splendore. 

Ma i protagonisti della storia di oggi sono loro, i lombrichi: instancabili lavoratori e abili scavatori, fanno sì che il suolo rimanga sempre nutrito (oltre ad essere tremendamente carini). Infatti, scavando gallerie nel terreno profonde anche diversi metri, rimescolano i vari strati e contribuiscono al mantenimento di quello che noi chiamiamo appunto “terreno vivo”. Spesso nessuno li nota, poiché il loro lavoro si svolge maggiormente sottoterra, ma sono davvero preziosissimi per la vita dell’ambiente. I lombrichi sono ciechi, muti e sordi, ma non per questo sono meno importanti degli altri animali: proprio come nel caso dei pulcini che stiamo attendendo con trepidazione, qui nella fattoria abbiamo di recente festeggiato anche la nascita di molti cuccioli di lombrico. Quando si muovono, scivolando sul terreno, sembra quasi che stiano danzando: a volte le loro movenze sono piuttosto buffe, ma altre volte invece sono eleganti e sinuosi. Il loro colore della pelle, prevalentemente bruno, fa sì che si confondano facilmente nella terra, la loro accogliente casa.

Ma noi non ci dimentichiamo mai di loro, né della loro essenziale attività: per cui lasciamo sempre qualche foglia di insalata da sgranoccchiare… grazie lombrichi, we love you!